Scudetto 2006 Championship Manager: recensione

Recensioni Videogiochi

Ciao a te fidato lettore!

Eccoci anche oggi con un nuova recensione.

Oggi parliamo di Scudetto 6 o, usando il suo nome completo, Championship Manager 2006.

Mi ricordo che, quando lo comprai, lo feci sull’onda dell’entusiasmo dell’aver giocato (e aver passato molte notti insonni) ad uno dei suoi predecessori, Scudetto 4 per la precisione.

Una volta installato questo videogame mi ci ritrovai subito: imparare a giocare da vero gamer è un’attimo, chiunque riesce a diventare un esperto delle dinamiche di questa serie di videogame grazie all’ottima impostazione dell’interfaccia di gioco.

Ed ecco che con pochi clic potevo salvare formazioni predefinite, andare da una rosa all’altra, cambiare tattiche con tanta semplicità che in alcuni suoi concorrenti non ho trovato.

Però c’è sempre un altro lato della medaglia che vi descriverò successivamente.

Storia di Championship Manager

Championship Manager (conosciuta in Italia come Scudetto) è una serie di videogiochi manageriali calcistici della Eidos Interactive, creata dalla Sports Interactive dei fratelli Collyer.

La prima edizione venne lanciata nel 1992 ed è proseguita con alcuni successi (come il sopracitato Scudetto 4 ovvero Championship Manager 2002/2003) ed alcuni fallimenti (come Scudetto 5 ovvero Championship Manager 2004/2005).

In seguito ad un litigio la Eidos e la Sports Interactive si separarono mantenendo entrambe la proprietà intellettuale sul prodotto: alla Sports Interactive rimasero il codice sorgente e il database di giocatori mentre alla Eidos il marchio “Championship Manager” e l’interfaccia.

I primi videogame nati dalla scissione furono Football Manager 2005 (un grande successo, la vera versione migliorata di Scudetto 4) dei fratelli Collyer e Scudetto 5 (un fiasco clamoroso che ha raccolto critiche da tutti) della Eidos.

Ed ecco perchè, come vi dicevo all’inizio, l’interfaccia mi era familiarissima: era rimasta ad uso esclusivo della serie Scudetto.

Caratteristiche di gioco

Purtroppo, però, la giocabilità ne ha risentito molto (la Sports Interactive si è portata via tutto il resto come vi ho detto) e quindi mi sono trovato davanti ad un videogame abbastanza frustrante da giocare; alcune cose non funzionavano come avrebbero dovuto.

Per esempio: nonostante avessi scelto una squadra di prim’ordine con nessun problema finanziario, non riuscivo ad ingaggiare giovani calciatori che sarebbero diventati dei fuori classe poiché, anche offrendo loro uno stipendio in linea ai principi societari e che gli stessi avrebbero accettato, la proprietà bloccava ogni mia proposta definendola esageratamente alta e lo stesso capitò anche con i rinnovi contrattuali: capite bene che ci si rompe presto di questo atteggiamento e si tende ad abbandonare il gioco.

Conclusioni

Che dire? Peccato.

Peccato perché le potenzialità l’Eidos le aveva inserite al suo interno: l’interfaccia semplice, le partite in 3D, la gestione degli aspetti di marketing della società facevano ben sperare, ma il tutto si è arenato nella semplice ed importante godibilità di gioco dell’utente che ha preferito, infatti, tornare alla filosofia originale facendo la fortuna dei rivali Football Manager più che della serie Scudetto.

Concludendo: il gioco è fatto bene (a prima vista) ma il gameplay è abbastanza antipatico e dopo poco potrebbe anche annoiarti.

Per me, meglio seguire i fratelli Collyer.

Affezionato di Scudetto o di Football Manager? Rendici partecipi dei tuoi pensieri nei commenti!

Alla prossima recensione!

Scudetto 2006 Championship Manager: recensione

6.5

Gameplay

4/10

    Durata

    10/10

      Divertimento

      5/10

        Grafica

        7/10

          Pro

          • Interfaccia semplice
          • Partite 3D
          • Gestione marketing delle società

          Contro

          • Gameplay pessimo
          • Gestione finanze frustrante

          Hey! Ti sei dimenticato dell'ebook gratuito?

          Inserisci email e password, ci vogliono solo 5 secondi!

          La tua email la terrò segreta e non la darò a terze parti. Odio lo SPAM quanto te ;)